Giovedì 03 Luglio 2014

Numero di immobili censiti

Lecco in fondo alla classifica

Sono 221mila gli immobili censiti in provincia di Lecco

Sono “soltanto” 221mila gli immobili lecchesi censiti in Lombardia, dove rappresentano il 3,7% del totale.

E’ quanto emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati dell’Osservatorio del mercato immobiliare – Agenzia delle entrate relativi al 2012, in base alla quale è stata fotografata la situazione complessiva di tutta la Regione. Dunque, dei quasi 6 milioni di unità immobiliari censite al catasto lombardo, quasi 5,5 milioni sono abitazioni (il 15,9% del totale registrato in Italia), mentre 372mila sono negozi e botteghe artigiane (14,3% italiano) e 141mila sono uffici e studi privati (21,4% del totale nazionale).

Naturalmente, Milano è prima in Lombardia con il 39,1% delle unità immobiliari censite (circa 2,3 milioni) e detiene il primato nazionale per numero di uffici mentre è seconda, dopo Roma, per abitazioni e negozi.

In Lombardia, dopo il capoluogo, la classifica del numero degli immobili vede Brescia (12,9% regionale, 7° in Italia per abitazioni e negozi, 6° per uffici), Bergamo (11,2%, 8° in Italia per abitazioni, 11° per uffici e 14° per negozi) e Varese (8,7%, in Italia 17° per abitazioni, 16° per uffici ma 27° per negozi). Como è quinta.

La Provincia di Lecco si trova, in virtù delle proprie dimensioni e della morfologia del territorio, in fondo alla classifica regionale, davanti soltanto a Cremona, Lodi e Sondrio. Sul nostro territorio si contano 205.546 abitazioni (3,8% lombardo), 3.800 uffici e studi (2,7%) e 11.927 negozi e botteghe (3,2%), per un totale di 221.273 immobili.

Da rilevare che un numero di immobili analogo a quello lecchese, a livello nazionale ce l’hanno Arezzo, Forlì, Livorno, Mantova, Novara, Pesaro, Ragusa e Viterbo.

© riproduzione riservata