Mostra del Bitto, ecco quanto costerà
Procede l’organizzazione della Mostra del Bitto: quella del 13 e 14 ottobre sarà la numero 111

Mostra del Bitto, ecco quanto costerà

Morbegno, la Comunità Montana, alla regia dell’evento del 13 e 14 ottobre, presume una spesa di 200mila euro. L’ente si avvarrà per forniture e servizi legati ai vari eventi dell’affidamento a una ditta specializzata esterna.

Ammonta a 200mila euro l’impegno messo a disposizione dell’edizione 111 della Mostra del Bitto che si terrà nelle giornate di sabato e domenica 13 e 14 ottobre. L’ente montano, alla regia della Mostra, si avvarrà «per l’esecuzione delle forniture e dei servizi, dell’affidamento a una ditta specializzata esterna, nell’organizzazione degli eventi nelle due giornate della manifestazione».

Inoltre è stata richiesta la collaborazione del consorzio turistico Valtellina di Morbegno. Da qui l’ente presume «una spesa di 200.000 euro». Sulla mostra in settimana è arrivata la condivisione di tutti i soggetti del comitato organizzatore (composto dal consorzio Tutela formaggi, Comunità montana, Comune di Morbegno, Unione commercio, Camera di Commercio, artigiani, Bim).

Ciò che più stava a cuore a tutti i soggetti coinvolti era non snaturare la Mostra che dopo vicende alterne negli ultimi anni era tornata ad avere il suo cuore nel centro di Morbegno, in piazza Sant’Antonio. I timori diffusi che la Mostra si spostasse interamente al polo fieristico sono stati fugati, come è stato garantito dalla Cm e dal tecnico che quest’anno coordinerà l’organizzazione, Stefano Scetti che ha preso il posto di Simona Nava.

Dal centro, però, come si è detto in queste settimane, sparirà la grande tensostruttura, al suo posto ne arriverà una grande poco meno della metà. La casera, un calecc e i formaggi e l’evento clou cioè la loro premiazione saranno al polo fieristico che verrà collegato con i bus al centro. Come si è già annunciato, ospiti di questa edizione saranno Jimmy Ghione, testimonial di Coldiretti nella battaglia contro la contraffazione dei prodotti agroalimentari, che incontrerà gli studenti nella mattinata di sabato 13 ottobre e si intratterrà con i visitatori nel pomeriggio; e Benedetta Parodi, regina dei fornelli televisivi, che nel pomeriggio di domenica 14 prima presenterà la sua ricetta con il Bitto al polo fieristico poi si sposterà in piazza Sant’Antonio per firmare i suoi libri.

I visitatori saranno costantemente informati sugli eventi in corso nella struttura fieristica attraverso un maxi schermo installato in piazza Sant’Antonio. «Mi fa piacere - dice il presidente della Cm, Christian Borromini - che tutti i componenti del Comitato organizzatore abbiano condiviso questa impostazione che nulla toglierà all’attrattività della Mostra, ma, anzi, la migliorerà. L’ingresso al polo è gratuito come il servizio di trasporto». Gli spazi espositivi e le bancarelle si divideranno tra il polo e le vie del centro, in piazza Sant’Antonio verrà allestito un palco coperto per gli eventi che sarà circondato da spazi verdi per le lavorazioni artigianali e gruppi folcloristici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA