Lunedì 07 Luglio 2014

Morto don Luigi Farina
Il cordoglio del ciclismo

Don Luigi Farina davanti al santuario

Dolore nel mondo del ciclismo per la scomparsa di don Luigi Farina, morto nella notte tra domenica e lunedì all’età di 73 anni, nativo di Dolzago Era malato da tempo.

Don Luigi - rettore del santuario della Madonna del Ghisallo - era il discreto confessore dei campioni del ciclismo che spesso si rivolgevano a lui per un supporto religioso, il prete volitivo che difendeva il crocifisso, l’insegnante pronto a dialogare in classe con i giovani di svariati temi, il sacerdote che richiamava i fedeli ad essere più presenti in chiesa. Era tutto questo e molto altro.

Ha lasciato Magreglio lottando contro un male incurabile che in un primo tempo aveva colpito l’intestino e si era poi diffuso, ha chiesto nelle sue ultime volontà di tornare a vedere il Ghisallo per un’ultima volta e lo farà mercoledì, dopo il funerale il carro funebre entrerà sul sagrato per l’ultimo saluto alla sua casa per vent’anni. Unanime il cordoglio degli sportivi e degli appassionati.

I dettagli su La Provincia di martedì 8 luglio

Magreglio

© riproduzione riservata