Lunedì 08 Settembre 2014

Lucio Battisti e Molteno

Prima volta senza un ricordo

1 Lucio Battisti: il cantante e musicista era stato sepolto a Molteno dopo la morte avvenuta il 9 settembre 1998. Lo scorso anno, il 6 settembre, la sua salma è stata portata via dalla famiglia2 La cappella mortuaria dov’era stato sepolto Lucio Battisti. Anche sulle sorti del manufatto c’è attrito tra la famiglia del cantante (che vorrebbe distruggerla perché «non diventi un sacrario») e il Comune (che vorrebbe invece metterla a disposizione di altri)

Nessuno può più piangere Lucio Battisti, se non ascoltandone le canzoni; più nessun luogo dove portare un fiore o lasciare un bigliettino: questo 9 settembre è il primo anniversario della morte (avvenuta nel 1998) senza alcuna sepoltura.

Lo scorso anno si scatenò il finimondo nel piccolo cimitero di Molteno, il paese dove - avendoci vissuto per anni - l’artista aveva cercato anche il riposo eterno. Invece il 6 settembre 2013, pressoché alla vigilia del quindicesimo dalla morte, la vedova Grazia Letizia Veronese ne fece riesumare i resti per trasferirli via da Molteno. Anzi, via da tutto e da tutti; dopo una tappa del carro funebre in cimitero a Rimini per la notte e, poi, la cremazione avvenuta a San Benedetto del Tronto, da allora nessuno sa più dove possano essere state riposte le ceneri.

© riproduzione riservata