Moderni segnali di fumo con WhatsApp  È l’ultima arma contro i raid dei ladri
I messaggi potrebbero abbreviare i tempi d’intervento in caso di furto

Moderni segnali di fumo con WhatsApp

È l’ultima arma contro i raid dei ladri

È stato creato il gruppo “Stop ladri Cesana Brianza” per cercare di difendersi

Allarme senza sosta tra Suello e Pusiano, ora il ricorso al tecnologico passaparola

Il far west si combatte a suon di smartphone: vittima di un’ondata di furti senza precedenti, la comunità di Cesana si mobilita.

Nell’era tecnologica, le ronde si fanno col telefonino. Così è nata la rete WhatsApp “Stop ladri Cesana Brianza”, la versione moderna del tamtam o dei segnali di fumo, che raggiungono tutta la comunità contemporaneamente, lanciando l’allerta in tempo reale: è la fattiva risposta della cittadinanza a una situazione – come detto – allarmante.

I furti si stanno ripetendo da settimane, nelle case così come nelle aziende; l’altra sera la preoccupazione è emersa anche prima dell’inizio della riunione del consiglio comunale.

Le testimonianze si moltiplicano, concordi: «Nelle abitazioni – è stato confermato in consiglio – i ladri entrano perlopiù all’ora di cena: si stanno verificando parecchi casi di questo tipo, tra le 18 e le 19». I malintenzionati approfittano della distrazione di chi rincasa dal lavoro.

La gente ha cominciato a organizzarsi anche da sé: «Purtroppo – affermano i promotori del gruppo Whatsapp - in questo periodo i ladri stanno facendo passare ogni abitazione, tra Suello e Pusiano».

Tutti i dettagli e gli ultimi furti in zona, negli ampi servizi su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 4 febbraio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA