Merate, due ribaltamenti in sei giorni

La rotonda di via Laghetto sotto accusa

Un grosso pino nell’aiuola impedisce la visuale a chi arriva da Robbiate

Albero da potare come lamentano gli automobilisti, precedenze da rivedere

Due ribaltamenti fotocopia in sei giorni alla rotonda di via Laghetto. Ieri mattina poco prima delle 11 una Fiat Panda è stata speronata da un Fiat Doblò proveniente da Robbiate e diretto verso Cernusco, mentre stava percorrendo la rotonda dirigendosi verso via Fratelli Cernuschi, e si è ribaltata sul tetto.

La donna a bordo, 61 anni, residente a Merate, è stata portata dall’ambulanza della Croce Bianca al pronto soccorso dell’ospedale Mandic. Come capita spesso, per fortuna, nei ribaltamenti le conseguenze per i conducenti sono raramente pesanti, grazie anche alle cinture di sicurezza, agli airbag, alle cellule di sopravvivenza rinforzate, all’assenza di decelerazione violenta che causa molti traumi.

La evisuale è coperta da un grosso pino che si trova nella aiuola spartitraffico della strada provinciale, e che divide in due la carreggiata verso la rotonda dei carabinieri. In effetti chi arriva da Robbiate ha la visuale completamente oscurata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA