Merate, 7mila firme per Palazzo Prinetti

Appello al Fai per il recupero della torre

In sei mesi il comitato ha superato l’obiettivo delle 5mila richieste all’associazione

Il promotore Zerbi: «Il primo posto della classifica è lontano ma noi non disperiamo»

Merate, 7mila firme per Palazzo Prinetti Appello al Fai per il recupero della torre
Tutti i meratesi hanno ricordi legati a Palazzo Prinetti

Oltre settemila firme di cittadini meratesi chiedono al Fai, fondo ambiente italiano, di investire sul recupero di Castello Prinetti e della sua torre, simbolo della città di Merate.

Dopo cinque mesi, il comitato voluto da Edoardo Zerbi e altri cittadini ha chiuso la raccolta delle firme per il concorso nazionale “Il luoghi del cuore”, giunto alla settima edizione, e inviato al Fai un plico con le 7.200 firme raccolte.

A sostenere l’iniziativa, oltre ai tanti che hanno firmato, anche numerosi ex sindaci, a testimonianza di quanto sia importante per la comunità cittadina valorizzare il Castello e la torre.

La vetta è lontana e inarrivabile. In base ai dati aggiornati alla fine di ottobre, il primo posto spetta al castello di Calatubo nel Comune di Alcamo, provincia di Trapani, per cui hanno firmato oltre 46 mila cittadini. Ma il Comitato ha in mente altre iniziative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA