Mercoledì 25 Giugno 2014

Lomagna: i treni spagnoli

con la tecnologia Dot System

1Luciano Scaccabarozzi, titolare della Dot System mostra alcuni degli apparecchi video2 Luciano Scaccabarozzi

I Talgo Hsp 350 in servizio sull’alta velocità spagnola monteranno in cabina monitorprodotti da Dot System, di Lomagna , che ha sottoscritto un accordo di fornitura con Bombardier.

I nuovi Talgo possono raggiungere i 350 km/h e con l’accordo siglato sale a dieci la lista dei Paesi in cui opera l’impresa lecchese . Oltre che con Bombardier, Dot System ha siglato accordi con Alstom,Faiveley, Fs, Ansaldo Breda e con le asiatiche Cnr Dalian e Mosong.

Dot System, sede in via Marco Biagi a Lomagna, occupa 20 dipendenti per lo più nel settore ricerca, sviluppo, test e collaudo ed un indotto di almeno altre 20 persone. L’impresa lavora con i più grandi nomi e player dell’industria ferroviaria mondiale.

Nata nel 1990 a Montevecchia da tre soci attivi nel campo dell’elettronica di controllo per apparati industriali, un anno dopo si è aggiunto l’attuale titolare e presidente, Luciano Scaccabarozzi, che lavorava nel campo dell’immagine. Nel 2006 si è trasferita a Lomagna e nel corso del tempo la produzione si è spostata verso gli apparati per il settore ferroviario, che oggi costituiscono la totalità del fatturato.

© riproduzione riservata