Libri di testo per le primarie

«Tutto resti come adesso»

Lettera della Confcommercio ai sindaci:

«Soprassedere all’acquisto diretto da parte dei Comuni»

Libri di testo per le primarie «Tutto resti come adesso»
In cartolerie non soltanto per i libri

Confcommercio accanto a librerie e cartolibrerie contrarie all’acquisto dei libri per le primarie direttamente da parte del Comune.

L’associazione di categoria ha fatto sapere che, nei giorni scorsi, ha inviato una lettera a tutti i Comuni della provincia «per invitarli a riflettere sui bandi per la fornitura dei libri per le scuole primarie».

In sostanza, un invito a soprassedere, almeno per quest’anno, alle indicazioni giunte dal governo e che chiedevano alle amministrazioni locali di farsi carico dell’acquisto diretto dei libri, invece che limitarsi alla semplice distribuzione della cedola per l’acquisto degli stessi, in modo da riuscire a spuntare un prezzo migliore.

L’articolo su La Provincia di Lecco del 28 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA