Lecco: terzo oro per Ripamonti

Bene Bonacina e Gnecchi

Dopo le due vittorie nella prima giornata, quella nel K2 500

L’equipaggio della Canottieri Lecco terzo della K2 under 23

Lecco: terzo oro per Ripamonti Bene Bonacina e Gnecchi
Alessandro Bonacina e Alessandro Gnecchi: per loro un altro bronzo agli Italiani

Nicola Ripamonti non ha tradito le attese e, dopo il doppio oro ottenuto venerdì sui 1000 metri, ha conquistato ieri un altro tricolore, sui 500 metri, ai campionati italiani di canoa che si concluderanno oggi all’Idroscalo.

Il finanziere lecchese si è imposto nettamente nella finale del K2 500 con Albino Battelli: la barca delle Fiamme Oro è arrivata davanti a tutti in 1’33”’00, precedendo Manfredi Rizza ed Edoardo Chierini della Ticino, secondi in 1’34”95. Giù dal podio, ma comunque protagonisti di un’ottima prova, altri due lecchesi: Enrico Battistel e Angelo Sorressa sono entrati in finale piazzandosi al 6° posto in 1’41”.

Ottimo il bronzo ottenuto nel K2 Under 23 da Alessandro Gnecchi e Alessandro Bonacina, che già erano saliti sul secondo gradino del podio sui 1000 metri. Questa volta i due giovani blucelesti si sono quasi ripetuti in una prova vinta da due nazionali di assoluto valore come Giulio Dressino e Mauro Crenna.

Il secondo posto è andato all’equipaggio del Comacchio ma in casa bluceleste c’è di che essere soddisfatto: «Gnecchi e Bonacina - commenta il tecnico Giovanni Lozza - hanno vinto la loro seconda medaglia in due giorni, disputando una prova di ottimo livello tecnico. Anche il riscontro cronometrico è stato molto buono». E oggi i due Alessandro della pagaia lecchese punteranno al tris sui 200 metri.

È stata sfortunata Marianna Ponziani che, al suo primo anno da Under 23, è arrivata quarta nel K1 500, ripetendo così la medaglia “di cartone” già centrata venerdì sui 200 metri: «Si tratta di un risultato positivo - dice Lozza - perché i 500 metri in campo femminile sono una distanza olimpica e la gara era più dura di quella sui 1000. E poi non dimentichiamo che Marianna fino allo scorso anno era una Junior, tant’è che era la più giovane tra le prime quattro».

Due equipaggi blucelesti hanno raggiunto la finale B: il K1 Ragazzi di Claudio Anderis, arrivato 8° nella gara di consolazione al termine di una prova che vedeva in lizza quasi 100 atleti; e poi il K1 Senior femminile di Elisa Arcara, che si è piazzata al 4° posto con un buon riscontro cronometrico.

Si sono fermati in semifinale il K2 Ragazzi di Alberto Campagnari e Michele Galperti e il K2 Junior di Niccolò Muttoni e Dario Colombo. Bene infine le due giovani impegnate nel K1 debuttanti: Beatrice Anderis, 5^, e Sara Galbusera, 8^.

© RIPRODUZIONE RISERVATA