Lecco, produzione artistica  Più imprese e fatturato
Produzione di strumenti musicali

Lecco, produzione artistica

Più imprese e fatturato

Nel 2018 sono state 50 le aziende attive, soprattutto famigliari, che danno lavoro a 90 persone

Quello delle produzioni artistiche e delle attività legate all’arte non è proprio il core business della provincia di Lecco, eppure il settore nel 2018 ha registrato un risveglio di attività dopo un decennio di flessione continua. Secondo gli ultimi dati elaborati dalla Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi che misurano il notevole peso che ha il business dell’arte in Lombardia, Lecco nel 2018 ha registrato la presenza di un cinquantina di imprese attive che danno lavoro a circa 90 addetti. Sono imprese famigliari del commercio al dettaglio di oggetti d’arte e di artigianato artistico, della produzione di strumenti musicali, di vendita di mobili d’epoca e di filatelia, organizzazione di eventi d’arte, gestione museale.

Se a Lecco negli ultimi 10 anni il settore ha perso quasi un quarto (21,6%) delle sue imprese attive, negli ultimi cinque anni il calo è rallentato (-2,4%), mentre è tornato a crescere del 5,3% l’anno scorso. Come accaduto in tutta la Lombardia, anche a Lecco si è fatto in parte sentire l’effetto di Expo 2015, che in diverse province lombarde ha determinato vere svolte nei risultati aziendali.

A fare la differenza nei dati regionali sono senz’altro le caratteristiche e le vocazioni produttive dei territori, con Cremona che continua a segnare un primato nella produzione di strumenti a Milano, con l’intensa attività delle gallerie d’arte, a Genova per la presenza storica di grandi antiquari, fino alle creazioni artistiche di Firenze e Roma, alla gestione di luoghi storici di Brescia, al commercio di belle arti a Napoli.

Il business di settore in Lombardia investe 2.296 imprese (13.000 in Italia) per un volume d’affari di circa 240 milioni di euro (1,3 miliardi nazionali) e 5.000 lavoratori.

In Lombardia il maggior numero di imprese è su Milano (900 imprese, in crescita del 3% nel 2018 sul 2017 e del 9% sui cinque anni). Milano è seguita da Cremona con 236 imprese (+11% in dieci anni), da Brescia con 276 imprese (-1% in un anno), da Bergamo con 217 (+7% in cinque anni), da Varese con 160 (+3% in cinque anni), da Monza con 102 (+2% in un anno) e Lodi (26).

In Lombardia ci sono 335 attività nella fabbricazione di strumenti musicali, circa una su tre in Italia, quasi mille imprese nel commercio al dettaglio, gallerie d’arte, case d’asta e quasi mille nella creazione artistica e gestione di musei privati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA