Venerdì 12 Luglio 2013

Lecco prende
il tram per l’Ecuador

Quattordici modernissimi tram come questo per la città di Cuenca

Il primo tram in Ecuador sarà targato “LC”. Lo stabilimento Alstom di Pescate (con sede in via Roma 14), ovvero Osvaldo Cariboni (la cui maggioranza della società venne comprata proprio da questa multinazionale nel 2008), si è infatti aggiudicato, insieme al grande centro Alstom di Sesto San Giovanni, un’importante commessa ferroviaria.

Alstom, leader del consorzio “Cita Cuenca”, fornirà alla città di Cuenca , quattordici modernissimi “Citadis” ovvero tram senza catenaria (la linea elettrificata “volante” a cui i tram “normali” sono connessi), oltre agli impianti di elettrificazione e ai sistemi di alimentazione.

Il valore della commessa di Alstom (tra Lecco e Sesto ovviamente) è di circa 70 milioni di euro.

Fino a 120mila passeggeri

La linea a doppio binario, lunga 10 chilometri sarà il primo sistema tranviario in Ecuador, comprenderà venti stazioni e sarà in grado di trasportare fino a 120mila passeggeri al giorno.

La città di Cuenca, terza città del paese sudamericano come numero di abitanti, è patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Per questo motivo ha optato per un tram senza catenaria dotato della tecnologia Aps, ovvero di un sistema di alimentazione da terra che, con l’aggiunta di una terza rotaia tra i due binari, permette di eliminare le linee aeree, preservando così il patrimonio architettonico urbano.

E la terza rotaia, quella che fornisce l’elettricità al treno in pratica, sarà costruita e prodotta proprio a Lecco, anzi a Pescate. Cuenca, tra l’altro, sarà la prima città del continente americano a dotarsi di un tram senza catenaria, già in servizio nelle città francesi di Bordeaux, Reims, Angers e Orleans e presto nelle città di Dubai e Tour.

Tutte commesse in cui lo stabilimento Osvaldo Cariboni ha messo la sua capacità produttiva.

Due i siti italiani coinvolti nel progetto, come detto: quello di Sesto San Giovanni (il più grande di questo gruppo in Italia con 390 dipendenti), sarà responsabile della progettazione e produzione del sistema di trazione, mentre il sito di Lecco (100 dipendenti) realizzerà la terza rotaia dell’Aps e la catenaria per il tratto di linea ad alimentazione aerea.

Il tram Citadis per Cuenca è lungo circa 33 metri e può ospitare 300 passeggeri. L’ingresso a raso e le ampie porte consentono un facile accesso dei passeggeri, in particolare per le persone con mobilità ridotta.

© riproduzione riservata