Lecco. Le agenzie di viaggio  fatturano   171 milioni di euro
Nel settore legato ai viaggi nel Lecchese sono occupate 7.500 persone

Lecco. Le agenzie di viaggio

fatturano 171 milioni di euro

Nel comparto sono occupate 7.500 persone. Nel settore sono attive più di 1.600 imprese dalla ristorazione all’alloggio, all’organizzazione

Anche se non ci sono impennate di risultato economico rispetto al 2016, c’è soddisfazione fra i titolari lecchesi di agenzie di viaggio per l’andamento delle prenotazioni pasquali.

Dopo le feste pasquali le agenzie stanno per tirare le somme di un business, quello delle vacanze prenotate per questo periodo, che come ci dice Bruno Gaddi, presidente della categoria in Confcommercio Lecco, da una prima stima mostra una buona tenuta rispetto alla Pasqua dell’anno scorso.

Secondo dati elaborati dall’ufficio studi della Camera di Commercio di Milano-Monza Brianza-Lodi sulla base dei bilanci del 2016, depositati dalle agenzie di viaggio, l’intero business della vacanza organizzata su un intero anno in provincia di Lecco vale circa 171 milioni di euro. In media, quasi mezzo milione di euro al giorno, con la settimana di Pasqua che secondo stime camerali nella media di fatturato fa una differenza intorno al 5%. Un incremento non determinante nel business di un anno, ma che in tempi di segnali di ripresa diventa un termometro per osservare la tendenza dei consumi.

Secondo gli analisti camerali, la vacanza organizzata, quindi non solo quella pasquale, in Italia vale 25 milioni di euro al giorno, di cui 6 in Lombardia e 5 nella sola Milano.

Un business che arriva da aziende di alloggio, ristorazione, agenzie viaggi, che danno lavoro a quasi 7.500 persone in provincia di Lecco, dove in totale le aziende dei tre comparti sono 1.648 (44 per l’alloggio, 1.454 per la ristorazione e 50 agenzie di viaggio), tutte in crescita sia su base annua (+0,7%) sia sui 5 anni dal 2012 al 2017 (+1,2%).

Fra capitali europee, mare e città d’arte Luigi Maderna, presidente regionale della Fiavet, afferma che «ci sono dati positivi per i viaggi di Pasqua. Viaggi in miglioramento rispetto allo scorso anno, con un business che cresce del 5%, con le mete preferite verso Italia, capitali europee, Spagna e Grecia. Vacanze soprattutto al mare e nelle città d’arte, per 3 – 4 giorni», in partenza richieste da coppie e famiglie. «Si sceglie uno stacco per pochi giorni all’ insegna della cultura o del riposo, senza allontanarsi troppo. Lo si fa, spesso riscoprendo le mete turistiche del nostro Paese o del Mediterraneo».

In tutta la regione sono 58mila le imprese del settore (402mila in Italia), in crescita dell’8,4% negli ultimi 5 anni e che danno lavoro a 295mila addetti (1,7 milioni in Italia).

Fra alberghi, ristoranti e agenzie viaggio il business lombardo tocca i 12 miliardi di euro l’anno su un totale nazionale di 45 miliardi, di cui 8 realizzati nella sola Milano, che è prima in Lombardia per numero di imprese (20mila, +15% in cinque anni), ma seconda dopo Roma (35mila imprese). Al terzo posto per imprese c’è Napoli (19mila). Seguono, per le sole imprese dell’ospitalità, città come Torino, Salerno, Bari, Brescia, Venezia, Bolzano, Firenze, Genova.


© RIPRODUZIONE RISERVATA