Lecco. La Guzzi vola alto  Ecco il restyling della fabbrica
L’intervento riguarderà anche il museo

Lecco. La Guzzi vola alto

Ecco il restyling della fabbrica

L’importante restauro conservativo affidato a Grag Lynn, architetto, designer e Ceo Piaggio - Intanto le vendite del gruppo solo salite del 14%

Un restyling conservativo della storica fabbrica di Mandello, per celebrare il primo secolo di vita della Casa dell’Aquila. Il 15 marzo del prossimo anno, Moto Guzzi soffierà su una torta particolarmente importante: sopra, infatti, ci saranno ben cento candeline. Tanti sono gli anni trascorsi dalla nascita della più antica azienda europea costruttrice di moto, fondata da tre aviatori reduci della Prima guerra mondiale: Carlo Guzzi, Giorgio Parodi e Giovanni Ravelli.

n vista del centenario, dunque, il consiglio di amministrazione della capogruppo Piaggio ha deciso di fare un “regalo” importante al marchio di Mandello e ha messo sul piatto una riqualificazione accurata dello stabilimento, il cui progetto sarà firmato da Greg Lynn, architetto e designer statunitense di fama mondiale oltre che Ceo di Piaggio Fast Forward.

L’intervento, che verrà realizzato nei prossimi mesi, porterà a un’importante opera di restauro conservativo degli storici capannoni, andando a interessare l’intero impianto, dalla produzione agli uffici, fino all’ala museale nella quale sono esposti i modelli “sfornati” dalle linee di produzione mandellesi, ripercorrendo la storia di Moto Guzzi dal 1921 ad oggi.

La notizia è emersa a margine della presentazione dei risultati del Gruppo Piaggio al 30 settembre 2020, che nonostante l’impatto della pandemia sono tutti positivi e superiori alle aspettative, con la riduzione del debito e il mantenimento di tutti gli investimenti programmati, tra cui appunto il progetto che porterà alla riqualificazione della sede Guzzi.

«I risultati di questi primi nove mesi del 2020 – ha dichiarato il presidente e ad Roberto Colaninno - sono la dimostrazione concreta della capacità del Gruppo Piaggio di mettere in atto risposte efficaci di fronte alla situazione di emergenza sanitaria senza precedenti che ha colpito l’economia mondiale. Il terzo trimestre del 2020, rispetto al terzo trimestre dello scorso anno, è stato molto positivo e ha raggiunto risultati superiori alle attese: i ricavi sono incrementati del 3%, il margine lordo industriale dello 0,5%, l’Ebitda del 23%, il risultato operativo del 59%, e l’utile netto ha segnato un incremento del 75%. Le vendite dei nostri scooter e moto nel mondo sono incrementate del 14%. Al contempo la forte generazione di cassa del trimestre, avuta anche grazie a un’attenta gestione del capitale circolante, ha permesso di realizzare una significativa riduzione del debito di oltre 80 milioni di euro».

Un trend significativo, dunque, che ha permesso da un lato di ampliare il dipartimento di E-Mobility dedicato allo sviluppo di componenti core di veicoli elettrici a 2, 3 e 4 ruote, e di mantenere la previsione di intervenire sullo stabilimento di Pontedera, dove saranno realizzati nuovi uffici e laboratori dedicati, con potenziamento dell’organico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA