Lecco. La Cgil, il sindacato

e un ruolo da rilanciare

Lecco. La Cgil, il  sindacato   e un ruolo da rilanciare

Giorgio Benvenuto, Antonio Pizzinato, Raffaele Morese, Antonio Lettieri. L’associazione Pio Galli ha riunito in Camera di commercio alcuni dei grandi protagonisti del sindacato degli anni ’70-’80 e ’90

Giorgio Benvenuto, Antonio Pizzato, Raffaele Morese, Antonio Lettieri. L’associazione Pio Galli ha riunito in Camera di commercio alcuni dei grandi protagonisti del sindacato degli anni ’70-’80 e ’90. In calendario il convegno “Rappresentanza sindacale: la lezione dei Consigli e il futuro da costruire”.

Tanti ex sindacalisti sono venuti a Lecco per ricordare l’esperienza dei consigli di fabbrica e del sindacato unitario dei metalmeccanici. Come hanno ricordato Benvenuto, Pizzinato e Morese, sono stati stani anni di lotte, di decisioni difficili, ma anche di democrazia dal basso e di autonomia del sindacato. E in quelle battaglie un ruolo di primo piano lo ebbe Pio Galli che seppe difendere l’autonomia del sindacato.

Oggi, l’organizzazione tayloristica del lavoro non c’è più, tanti grandi aziende hanno chiuso e il sindacato deve confrontarsi con i problemi della rappresentanza in luoghi di lavoro frammentati e con i contratti precari. Come ripetono alcuni esponenti sindacali: «La rappresentanza sindacale deve includere tutti i soggetti che lavorano, come ad esempio ai tanti extracomunitari delle nostre fabbriche, o ai dipendenti a tempo determinato che vivono sulla loro pelle le ansie e le difficoltà di chi non riesce ad avere un’occupazione stabile»,


© RIPRODUZIONE RISERVATA