Sabato 24 Maggio 2014

Lecco, evasione dal carcere

Agenti di custodia a processo

1Il carcere di Pescarenico2 3 Gli evasi Aly Amr El Fadly e Romeo Nicodemo

Se reato c’è stato, non c’è però stato dolo. Niente favoreggiamento, dunque, nella rocambolesca evasione di due detenuti dal carcere di Pescarenico il 18 luglio del 2010.

La Procura della Repubblica di Lecco ha chiuso le indagini sui due agenti di custodia in un primo momento accusati di aver in qualche modo “facilitato”la fuga dell’egiziano Amr Aly El Fadly, all’epoca dei fatti trentenne – dietro le sbarre per rapina e lesioni personali aggravate – e di Nicodemo Romeo, 28 anni, originario di Polistena (Reggio Calabria), in galera per spaccio di stupefacenti e con un procedimento per omicidio a quei tempi non ancora definito.

Per loro la citazione diretta in giudizio con l’accusa di cooperazione colposa e aggravata nell’omessa custodia (articoli 113, 387e 61 del Codice penale) dei due detenuti: il processo inizierà il 7 luglio in tribunale a Lecco davanti al giudice Salvatore Catalano in ruolo monocratico.

A processo anche i due evasi.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 24 maggio

Lecco

© riproduzione riservata