Giovedì 25 Settembre 2014

Lecco: con Matching

un aiuto a fare impresa

1Un’immagine dell’edizione dello scorso anno 2 Uno stand di un’azienda lecchese in fiera 3 Dionigi Gianola, direttore della Compagnia delle opere

«Siamo arrivati a un punto in cui Matching subisce una trasformazione importante, un’evoluzione in tema di contenuti durante i tre giorni e, soprattutto, del Matching come modo di fare impresa vissuto tutto l’anno». Il direttore di Cdo Lecco, Dionigi Gianola, così ha tratteggiatol’edizione 2014 della manifestazione in programma alla Fiera di Milano Rho dal 24 al 26 novembre.

Matching Share & Grow – questo, in sintesi, il pensiero emerso nel corso della presentazione dell’evento organizzata martedì al centro espositivo Lariofiere di Erba - sarà il punto d’incontro di migliaia d‘imprese, italiane e non. Un unico, vero, obiettivo dichiarato, vale a dire la condivisione delle cosiddette “best practice”, con imprenditori leader di settore che spiegheranno agli altri colleghi presenti quelle che, a loro giudizio, sono le leve per guardare anche oltre lo stretto confine del business tradizionale.

Tra i partecipanti, la Compagnia delle opere di Como, Lecco e Sondrio proverà a portare decine di aziende del Lario, con l’ambizione di sfruttare la precedente esperienza di Expandere per favorire la costruzione di nuove reti imprenditoriali attraverso le quali affrontare il tema del sottodimensionamento delle aziende del territorio.

Il responsabile dell’iniziativa, Mauro Cattaneo, parte da «quello che le imprese hanno vissuto negli ultimi 10 anni» per spiegare lo scopo della manifestazione: «Questo è il vero motore del Matching. Dobbiamo raccogliere le loro aspettative e aiutarle», racconta, allargando la discussione alle nuove frontiere del mercato e, di conseguenza, alle strategie da mettere in atto per non rimanere al palo.

© riproduzione riservata