L’addio alla donna investita  «Preghiamo per il marito»

L’addio alla donna investita

«Preghiamo per il marito»

La coppia travolta da un’auto la sera della vigilia di Pasqua a Garlate

«Era la celebrazione della vita sulla morte poi quella tragedia»

Dopo il momento della speranza è giunto, purtroppo, anche quello del dolore e, sabato, dell’ultimo saluto. Nel pomeriggio la comunità di Garlate si è fermata per il funerale di Maria Valsecchi, l’81enne travolta insieme al marito Arturo Panzeri nella tarda serata della vigilia di Pasqua, proprio mentre dalla chiesa parrocchiale, dopo aver partecipato alla veglia pasquale, facevano ritorno a casa, poco prima di mezzanotte.

Mentre l’anziano lotta ancora per la vita nel reparto di neurorianimazione dell’ospedale “Manzoni”, il parroco don Mario Colombini ha celebrato la messa funebre alla quale in tantissimi hanno voluto partecipare per testimoniare la loro vicinanza alla famiglia.

«Nel nostro animo ci sono tanta sofferenza e dolore, per la grave disgrazia che ha colpito duramente la nostra comunità – ha detto il sacerdote nella sua omelia - Questi giorni sono stati di preghiera e speranza, per Maria e per il suo Arturo. Una preghiera che oggi ci riunisce qui, purtroppo nel momento dell’ultimo saluto alla nostra compaesana. Viviamo momenti di dolore, turbamento e confusione. Ci troviamo nelle tenebre perché non riusciamo a capire perché possa essere successa una cosa tanto brutta. Siamo sommersi da domande».

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola domenica 19 aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA