L’addio a don Aldo,a Morbegno celebra il vescovo
Don Aldo Tarabini

L’addio a don Aldo,a Morbegno celebra il vescovo

Ieri mattina i familiari hanno espletato le ultime formalità di rito. In tarda mattinata si è tenuta l’autopsia, disposta dalla Procura di Como. Poi, il nullaosta per i funerali.

Sarà monsignor Diego Coletti, vescovo di Como, a presiedere questo pomeriggio alle 16, al Santuario dell’Assunta di Morbegno, i funerali di don Aldo Tarabini, il sacerdote valtellinese morto domenica all’ospedale Sant’Anna dopo il violento schianto - avvenuto domenica mattina - della sua “Skoda Fabia” contro il muro perimetrale di un’abitazione in frazione Masnate a Lenno.

Ieri mattina i familiari hanno espletato le ultime formalità di rito. In tarda mattinata si è tenuta l’autopsia, disposta dalla Procura di Como. Poi, il nullaosta per i funerali. Dalla diocesi di Como, nel pomeriggio, è giunta a conferma della presenza del vescovo. Don Aldo Tarabini avrebbe compiuto 84 anni il prossimo 18 novembre. Originario di Morbegno, il sacerdote aveva un legame profondo con la Valtellina. I funerali saranno celebrati in quel Santuario di cui don Aldo è stato canonico effettivo per cinque anni, dal 2006 al 2011, l’ultimo incarico ecclesiastico prima di ritirarsi presso la “Casa del Clero” (oggi “Residenza Amica”, ndr) di Lenno.

Tantissimi i messaggi di cordoglio giunti in questi giorni sia ai famigliari che presso la “Residenza Amica”. Le indagini minuziose condotte dalla Polizia locale della Tremezzina, unite al racconto dei testimoni, lasciano pochi dubbi: don Aldo Tarabini avrebbe accusato un malore, con ogni probabilità un infarto, subito dopo essere salito in auto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA