La disabile rapinata a Olginate

«Tanto affetto ma ora prendeteli»

Il racconto della vittima dell’aggressione in casa dell’altro giorno

La disabile rapinata a Olginate «Tanto affetto ma ora prendeteli»
I carabinieri alle case Aler di Olginate per le indagini sulla rapina

E’ a casa circondata dall’affetto dei suoi cari e degli amici, Rosanna Serrutto, 50 anni, la donna disabile e ipovedente, che martedì è stata vittima di una brutale aggressione da parte di un balordo, con lo scopo di derubarla dei soldi e dei gioielli che custodiva in casa, per il valore di oltre 2 mila euro.

L’episodio ha avuto come triste teatro un appartamento del secondo piano di uno stabile delle case popolari Aler di via al Crotto 16.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola stamattina, 19 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA