In manette la “mente” dello spaccio Sequestrati 21 chilogrammi di hascisc
La droga sequestrata all’arrestato

In manette la “mente” dello spaccio
Sequestrati 21 chilogrammi di hascisc

La Squadra Mobile di Lecco assesta un duro colpo, il marocchino in cella considerato il fornitore di stupefacenti in tre province

È una sorta di “colpo di coda” delle precedenti maxioperazioni antidroga che hanno portato in carcere decine di presunti pusher attivi lungo l’asta della statale 36, tra Lecco e Monza, ma nel contempo è anche un’operazione autonoma, perchè ha consentito di assicurare alla giustizia quello che per gli inquirenti è il “superfornitore” di sostanze stupefacenti agli spacciatori attivi nella vasta area compresa - appunto - tra le province di Lecco, Monza e Como.

Sono quasi 22, i chilogrammi di droga sequestrati dagli investigatori della Squadra Mobile della questura di Lecco, che sabato hanno arrestato Ahmed Rachid, 49 anni, di origini magrebine, definito «un insospettabile». Ulteriori indagini sono in corso.

Leggete tutti i particolari sull’edizione di martedì 15 dicembre de La Provincia


© RIPRODUZIONE RISERVATA