Imprese e trasportatori disperati  «Novedratese, qui chiudiamo tutti»
CARIMATE - Per il terzo giorno di fila lunghe code per la chiusura della Novedratese

Imprese e trasportatori disperati

«Novedratese, qui chiudiamo tutti»

Le aziende della zona: «Un disastro, con la tempistica da delitto perfetto»

Le associazioni Cna Fita, Fai e Confartigianato Trasporti: richiesta urgente di incontro al prefetto.

Code infinite, deviazioni di chilometri, ore e ore perse. Le aziende che si trovano lungo la Novedratese oggi interrotta temono ora di perdere clienti e commesse. I segnali negativi, assicurano, si sono visti chiaramente in soli due giorni. Figurarsi cosa può accadere in 90. La strada provinciale, infatti, dovrà restare chiusa per tre mesi, il tempo necessario per demolire e ricostruire il ponte di via Dei Giovi – costo dell’opera 300mila euro - che lunedì mattina è stato irrimediabilmente danneggiato da un camion fuori sagoma. La viabilità locale è al collasso, perché i percorsi alternativi non sono molti. Al punto che le associazioni di categoria degli autotrasportatori - Cna Fita, Fai e Confartigianato Trasporti – chiesto un incontro urgente al prefetto di Como Ignazio Coccia per confrontarsi sulla grave situazione.

Stamattina è fissato un incontro convocato dal sindaco di Lentate con i presidenti delle Province di Como e Monza, i sindaci di Carimate e Novedrate. Ieri, quantomeno, è stato aperto il by-pass per i residenti.

Due pagine speciali su “La Provincia” di giovedì 21 marzo 2019


© RIPRODUZIONE RISERVATA