Sabato 26 Aprile 2014

Il Papa ha benedetto

la “Madonna

che scioglie i nodi”

Papa Francesco difronte alla statua della “Madonna che scioglie i nodi”tra la rappresentanza malenca

Verrà posta all’ingresso dell’Aula Paolo VI la statua in serpentino della Valmalenco della “Madonna che scioglie i nodi” donata a Papa Francesco dalla famiglia di Emilio Cabello e Laura Lenatti, gerenti la Serpentino e Graniti di Chiuro. I coniugi, insieme ai figli Pietro, Cesare e Adele, al nipote Nicolò, alla nipote Lara, a don Alfonso Rossi, parroco di Chiesa in Valmalenco, e a Miriam Longhini, sindaco del posto, hanno incontrato il Papa mercoledì mattina, prima dell’udienza generale delle 10 in San Pietro.

In Vaticano, per l’udienza generale, infatti, oltre a una trentina di coriste dell’“Armonie in voce”, c’era una rappresentanza delle autorità locali fra cui Emanuele Bertolini, presidente della Camera di Commercio di Sondrio, Costantino Tornadù, vicepresidente della Provincia, Tiziano Maffezzini, presidente della Comunità Montana Valtellina e sindaco di Chiuro, Marco Negrini, sindaco di Lanzada, Mauro Decio Cometti, sindaco di Torre Santa Maria, Pietro Negrini, direttore della sede centrale della Banca Popolare di Sondrio, e Roberto Bricalli, autore della scultura.n

© riproduzione riservata