«I sei studenti verranno tutti sospesi»

Una punizione esemplare è quello che si attende il preside del Fiocchi dai consigli di classe

Valsecchi: «Questa volta non ci sono scuse, la situazione è grave. Chiederò anche il 5 in condotta»

«I sei studenti verranno tutti sospesi»

Una punizione esemplare. I sei studenti del Fiocchi, cinque minorenni e un maggiorenne, trovati in possesso di sostanze stupefacenti venerdì mattina durante il controllo della Guardia di Finanza, rischiano quindici giorni di sospensione con l’obbligo di studio a casa, l’affidamento ai servizi sociali e il 5 in condotta.

Il giorno dopo l’ispezione a sorpresa della Guardia di Finanza, e il rinvenimento di sostanze stupefacenti negli zaini e nelle giacche di sei studenti, il preside Walter Valsecchi ha deciso di non fare sconti.

«Nei prossimi giorni convocherò i consigli di classe straordinari di ciascuna delle classi frequentate dagli studenti in questione. Chiederò di applicare delle punizioni esemplari, forti. Questa volta non ci sono scuse che tengano, la situazione è grave. Se i consigli di classe decideranno di applicare sospensioni superiori ai quindici giorni, convocheremo subito, come da prassi, un consiglio d’istituto d’urgenza - spiega il preside Valsecchi -. Chiederò a tutti consigli di classe interessati di optare per il 5 in condotta agli studenti coinvolti, considerato anche che siamo in fase di scrutinio».

Il 5 in condotta è un segno gravissimo, vuol dire la bocciatura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA