I segreti del Generoso   E la ferrovia svizzera  acquistata dagli italiani
Una delle postazioni della linea Cadorna

I segreti del Generoso

E la ferrovia svizzera

acquistata dagli italiani

Il complesso del monte Generoso doveva diventare il maggiore baluardo difensivo della Linea Cadorna

Alta Valle Intelvi

ll complesso del monte Generoso doveva diventare il maggiore baluardo difensivo della Linea Cadorna nella Provincia di Como . A rivelarlo fu mezzo secolo fa lo scrittore e giornalista Dante Severin che nel 1967 pubblicò un libro edito da Cairoli sul ministro lariano Paolo Carcano. Ministro del regno quasi ininterrottamente dal 1898 al 1918 , ebbe il compito di portare in segreto le trattative dell’acquisto .

Conosceva bene la Valle in quanto era villeggiante fisso a Lanzo nella villa di via Paraviso presso la nipote Mina Carcano e le due figlie Cleme e Margherita.

Il volume è stato ereditato dal pronipote Giuseppe Rizzani che ha voluto ripercorrere quel capitolo del libro intitolato «Una pagina segreta della guerra 1914/1918. - Come L’Italia acquistò una Ferrovia Svizzera».

Ecco uno stralcio di quelle pagine. «Nei primi due anni del conflitto mondiale del 14 la città di Como con il territorio pertinente fu oggetto di particolari preoccupazioni del Comando Supremo. Il Generale Luigi Cadorna studiò il piano operativo di una difesa contro una presumibile invasione delle armate germaniche».

Servizio su La Provincia in edicola domenica 11 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA