Guerra in Ucraina:
“congelate” le ville
del re della tv

Oltre alla dimora da 27 stanze di Pianello, la Finanza ha puntato l’interesse su un immobile di Menaggio. Beni per un valore stimato in otto milioni di euro

Guerra in Ucraina: “congelate” le ville del re della tv
Una vista dall’alto della villa di Pianello, con la piscina a lago (Selva)

Ad inizio settimana avevamo dato conto dello sfogo in favore di telecamera di Vladimir Roudolfovitch Soloviev, l’anchorman e presentatore tv russo - annoverato di diritto tra gli oligarchi più vicini allo “zar” Vladimir Putin - che durante il suo programma “The Evening” aveva puntato l’indice contro l’Europa, dove «è tutto permesso, così hanno detto» e invece «dopo aver pagato una quantità pazzesca di tasse, improvvisamente qualcuno prende la decisione che questo giornalista è ora nella lista delle sanzioni».

Detto, fatto. E’ notizia di ieri che la Guardia di finanza ha “congelato” due immobili del valore complessivo di 8 milioni di euro che farebbero riferimento a Vladimir Soloviev. Il riferimento è alla villa in località Crotti a Pianello del Lario e a un immobile in località Loveno di Menaggio, nella zona - lontano da sguardi indiscreti - che porta verso le “Pianure”.

Risulterebbe anche una terza proprietà - di dimensioni più ridotte - a Griante, ma non ci sono conferme ufficiali. Agli oligarchi sarebbero stati sequestrati complessivamente in Italia oltre 140 milioni di euro tra immobili e lussuosi yacht.

I dettagli su La Provincia di domenica 6 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA