Gruppi di vicinato e nuove telecamere  Le mosse di Fino contro i raid dei ladri
La parte di via Andrate Nuova dove a gennaio dei vicini allontanarono dei ladri scoperti in un giardino

Gruppi di vicinato e nuove telecamere

Le mosse di Fino contro i raid dei ladri

Dopo l’assemblea ad Andrate nuovo incontro il 13 marzo per i cittadini-vigilantes: «Verranno investiti 40mila euro per potenziare la videosorveglianza nelle aree strategiche»

Un pacchetto di soluzioni da mettere in campo, il prima possibile, per aumentare la sicurezza in paese. Così l’amministrazione comunale di Fino Mornasco cerca di andare incontro alle richieste della popolazione dopo l’escalation di furti e tentati furti nel periodo natalizio che avevano generato non poca preoccupazione.

Serviva dunque aumentare il senso di sicurezza e Fino ha pensato a tre azioni concrete. Il primo passo sarà l’adesione al controllo del vicinato, poi investimenti sulla videosorveglianza e la riqualificazione dell’impianto di illuminazione pubblica, con altre telecamere.

«Abbiamo fatto un’assemblea ad Andrate per parlare dell’argomento e in quell’occasione avevamo ribadito l’intenzione, come amministrazione, di aderire all’associazione controllo del vicinato, passo che abbiamo ufficialmente fatto» spiega il sindaco Roberto Fornasiero.

Il quale aggiunge: «Per presentare al paese l’iniziativa, spiegare regole, modalità di iscrizione e finalità, organizziamo un’assemblea pubblica venerdì 13 marzo all’Ottagono, alle 21. Il modello sarà quello già attivo in altri Comuni del vicinato e simile a quanto avviene a Socco spontaneamente».

Sempre sul tema sicurezza, nel bilancio di previsione che verrà portato in approvazione nel prossimo consiglio comunale, sono stati previsti 40 mila euro di investimenti sulla videosorveglianza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA