Martedì 13 Maggio 2014

Grande Bretagne di Bellagio
«Riapriremo in due anni»

1Il sopralluogo all’interno del grand hotel: lo scalone è uno degli elementi che verranno salvati2 Dopo la ristrutturazione l’hotel ospiterà 200 posti letto

Eccolo il Grande Bretagne, la struttura dai grandi numeri che la famiglia Galbusera, proprietaria della Lampre, vuole riportare all’antico splendore nel giro di due anni.

Un impegno da 20milioni di euro per oltre duecento posti letto, una superficie di 9.600 metri quadrati sviluppata su cinque piani che diventeranno 12.400 metri quadrati. Con gli oneri d’urbanizzazione arrivano poi per Bellagio la sistemazione della viabilità, trecento nuovi posti auto e una biblioteca.

La proprietà, rappresentata da Mario Galbusera, freme, vorrebbe aprire in due anni: «È una giornata positiva perché ormai ci siamo, stiamo percorrendo l’ultimo chilometro e poi possiamo dare avvio ai lavori. Da imprenditore, da gente d’affari, questa concretezza è la cosa più importante. Mancano alcuni piccoli dettagli ma in gran parte tutto è definito». «In due anni, magari qualche mese in più o qualche mese in meno, riporteremo il Grande Bretagne ai suoi fasti, fasti adeguati ad un paese come Bellagio – spiega ancora Galbusera - Ringrazio il mio staff che ha lavorato per dieci anni a questo progetto e l’amministrazione comunale».

dell’area.n

© riproduzione riservata