Fuochi d’artificio proibiti
Maxi sequestro in dogana

Le autorità svizzere intercettano 23 scatole piene di articoli pirotecnici

Fuochi d’artificio proibiti Maxi sequestro in dogana

Gli agenti svizzeri della Dogana hanno fermato un autotreno proveniente da Como e diretto diretto in Olanda per sottoporlo a un controllo del carico con l’ausilio della scansione mobile. Il veicolo - stando ai documenti di viaggio - trasportava merce deperibile, ma, a seguito di un sospetto scaturito dall’analisi delle immagini della scansione, sono state scoperti all’interno due bancali contenenti scatoloni pieni di articoli pirotecnici artigianali non dichiarati per un peso totale di 468.5 kg.

L’invio era composto da 23 cartoni, contenenti oltre 900 pezzi fra cui figuravano bombe carta e micce di vario peso, destinate al Nord Europa per il mercato “clandestino” dei fuochi d’artificio.

L’invio è stato consegnato alla Polizia cantonale che, in seguito, ne ha disposto la confisca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA