Lunedì 13 Ottobre 2014

Finisce in un dirupo

«Obbligata con un coltello»

I soccorsi a Vendrogno

Mobilitazione generale nel tardo pomeriggio di oggi per quello che era parso un incidente stradale, ma che in realtà potrebbe essere stato un sequestro di persona. Almeno a dar credito al racconto della protagonista dell’incredibile vicenda.

I dati di cronaca raccontano di un’automobile uscita di strada a Vendrogno in via per Taceno, ribaltandosi e finendo nella scarpata a fianco, cosa che ha reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco con l’autogru per il recupero del mezzo.

Sul posto due pattuglie della Polizia stradale di Lecco e Bellano, per rilevare l’incidente ma non solo: potrebbe essere infatti che dietro il sinistro ci sia qualcosa di ben più grave. La donna avrebbe infatti raccontato di essere stata sequestrata questa mattina, sotto la minaccia di un coltello, da un uomo che da tempo la ossessiona e di essere stata costretta a girovagare tra la Bergamasca e il Lecchese fino a Vendrogno, dove l’uomo, sempre sotto la minaccia del coltello, le avrebbe intimato di gettarsi nel dirupo con l’auto, quindi sarebbe fuggito.

Gli inquirenti stanno esaminando il racconto della donna.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola martedì 14 ottobre

© riproduzione riservata