Fatture false per trenta milioni  Maxisequestro della Finanza
Il maxisequestro è stato portato a termine dalle Fiamme Gialle di Lecco

Fatture false per trenta milioni

Maxisequestro della Finanza

Bloccati beni per 1,6 milioni nell’ambito dell’operazione “payBack”

Al centro del giro una concessionaria di pubblicità milanese

Un giro di false fatture di trenta milioni di euro e un sequestro di 1,6 milioni.

Sono i due principali numeri dell’operazione portata a termine qualche giorno fa dagli uomini delle Fiamme Gialle di Lecco su disposizione della procura della Repubblica di Milano.

Il maxisequestro è partito sviluppando un filone di indagine dell’operazione “PayBack” avviata nel 2012 dai finanzieri guidati dal colonnello Corrado Loero.

Approfondendo gli elementi emersi nell’operazione dello scorso anno, le fiamme gialle sono infatti riuscite a individuare un’evasione fiscale operata da una concessionaria di pubblicità milanese che opera su tutto il territorio nazionale e il cui legale rappresentante è stato denunciato.

Al termine delle verifiche, è quindi scattato il sequestro che ha portato i finanzieri a porre sotto sequestro conti corrente societari e personali, appartamenti, un suv e gioielli per un controvalore stimato in oltre milione e seicentomila euro.

Leggi i particolari sull’edizione de La Provincia in edicola martedì 28 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA