Falso addetto Sisal al telefono

Bar truffato per 2mila euro

Vittima del fine raggiro il titolare dell’esercizio della Stazione a Chiavenna

Il sedicente contabile ha mostrato una tale competenza da non suscitare dubbi

Falso addetto Sisal al telefono Bar truffato per 2mila euro
Truffa telefonica al bar della Stazione di Chiavenna, ora al vaglio del carabinieri

Altro che contabile della Sisal, al telefono c’era un esperto truffatore. L’autore di un vero e proprio imbroglio che è costato duemila euro al titolare di un bar di Chiavenna.

Lunedì mattina un uomo ha contattato telefonicamente il bar Stazione di Chiavenna e ha spiegato di essere un contabile della Sisal, la società che si occupa di scommesse. L’uomo, esprimendosi in italiano, ha guidato il barista chiavennasco nelle operazioni da svolgere al terminale. Poi ha comunicato dei codici fiscali e un numero di Postepay da utilizzare per dei versamenti, in modo da regolarizzare la posizione dell’azienda di Chiavenna e correggere gli errori. Una volta scoperto il raggiro, al titolare del bar non è rimasto che denunciare l’accaduto ai carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA