Estorsione a un ristoratore  Preso sulla nave per l’Albania
Un arresto della Polizia

Estorsione a un ristoratore

Preso sulla nave per l’Albania

Fermato al porto di Ancona, nei giorni scorsi aveva minacciato un ristoratore lecchese

Stava tentando di tornare in Albania ma è stato bloccato e arrestato al porto di Ancona dagli agenti della Squadra Mobile di Lecco con l’accusa di tentata estorsione ai danni di un ristoratore lecchese.

In carcere è finito un cittadino albanese, 41 anni: secondo gli uomini della Squadra Mobile le minacce che aveva posto in essere erano molto credibili nei confronti del ristoratore lecchese che si era rivolto alla Questura dopo essere stato minacciato lo scorso 5 maggio.

Gli agenti si sono quindi messi alla caccia dell’uomo che aveva fatto perdere le proprie tracce, con l’intento di rientrare in Albania. L’attività di ricerca coordinata tra la polizia di Lecco e quella di Ancona, in particolare del posto di frontiera, ha permesso di individuarlo sul porto marchigiano mentre voleva imbarcarsi sotto falso nome. L’uomo è stato quindi arrestato e trasferito al carcere di Ancona.


© RIPRODUZIONE RISERVATA