Esplosione in azienda  Migliorano gli operai feriti
Bulgarograsso incendio ed esplosione di una cisterna in uno stabilimento di rifiuti speciali (Foto by Andrea Butti)

Esplosione in azienda

Migliorano gli operai feriti

Notizie confortanti dagli ospedali: nessuno è in pericolo di vita

Sono in miglioramento le condizioni dei nove lavoratori rimasti feriti, ieri, nell’esplosione all’interno della Ecosfera di Bulgarograsso, azienda che si occupa della trasformazione di rifiuti, trasportati in condizioni inizialmente giudicate serie, in vari ospedali della Lombardia. Uno dei lavoratori dello stabilimento, un 46enne, arrivato in gravi condizioni all’ospedale di Varese, in serata è stato trasferito in elicottero nel reparto grandi ustionati di Niguarda a Milano. Le sue condizioni sono stabili, ha riportato ustioni di secondo grado sul 10% del corpo, in particolare su viso e gambe; la sua prognosi è di trenta giorni.

Migliorate anche le condizioni di altri due dipendenti della Ecosfera, di 40 e 46 anni, ricoverati all’ospedale di Legnano (Milano). A quanto si è appreso, i due sono stati trattenuti per intossicazione e ustioni sulle braccia, giudicate non gravi. Se le loro condizioni dovessero progressivamente migliorare, l’ospedale potrebbe dimetterli già nel pomeriggio.

Fuori pericolo e in miglioramento anche i restanti operai portati all’ospedale Sant’Anna di Como e all’ospedale di Lecco

https://www.laprovinciadicomo.it/videos/video/bulgarograsso-incendio_1035603_44/

https://www.laprovinciadicomo.it/videos/video/incedio-parla-il-sindaco-di-bulgarograsso_1035604_44/

«L’ esplosione di due serbatoi da 30 metri cubi ognuno, contenenti acetone e acetato di etilene in lavorazione, avvenuta nell’azienda chimica di Ecosfera SRL di Bulgarograsso che tratta solventi e smaltimento di rifiuti speciali, ripropone in tutta la sua drammaticità il tema della sicurezza sul lavoro , dell’impatto ambientale delle aziende ,della sostenibilità di alcune lavorazioni e della prevenzione». Lo affermano Adria Bartolich, segretario generale della Cisl dei laghi e il segretario della Femca Cisl (lavoratori tessili e chimici) Daniele Magon. «A tutti i lavoratori coinvolti nell’incidente va la nostra solidarietà ,unita al nostro impegno a considerare la sicurezza sul lavoro come il nostro primo obiettivo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA