Erba, salgono a 17 le suore morte  L’ultima durante il funerale di suor Anna
Il feretro di suor Anna lascia la parrocchiale di Buccinigo (Foto by Bartesaghi)

Erba, salgono a 17 le suore morte

L’ultima durante il funerale di suor Anna

Il Covid continua a mietere vittime tra le Comboniane di Buccinigo

Nel corso del funerale di suor Anna Regina Pagani, è arrivata la notizia della morte di un’altra consorella. Sono 17 le missionarie Comboniane dell’Istituto Pie Madri della Nigrizia che hanno perso la vita a causa del Covid-19: la malattia ha contagiato complessivamente 70 religiose, alcune sono ancora in condizioni molto critiche.I funerali delle missionarie vengono sempre celebrati nella chiesa parrocchiale di San Cassiano a Buccinigo, a breve distanza dall’istituto di via Como. Lunedì 12 aprile una trentina di persone si sono riunite per l’addio ad Anna Regina Pagani: morta alla fine di settimana scorsa a 96 anni, e nata a Oltrona di San Mamette dove martedì 13 aprile alle 15 le sarà dato l’ultimo saluto. La missionaria, ha ricordato monsignor Angelo Pirovano nel corso dell’omelia, «ha svolto la sua missione negli Stati Uniti e ha lasciato tutto, ogni interesse materiale, per andare dove il signore l’ha chiamata. Ha realizzato la sua vita nel servizio alla Chiesa e alla sua congregazione: lo ha fatto semplicemente per amore». La suora, ha continuato il sacerdote, «era pronta all’incontro con il Signore. Grande consolazione ci viene dal ricordo del bene che ha fatto in tutta la sua lunga vita».Ma, come detto, mentre in parrocchia si celebrava il funerale, al convento è arrivata la notizia di un altro decesso. Luigia Teruzzi, originaria di Milano, aveva 87 anni ed è morta all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia dove era ricoverata da giorni: ora sono 17 le suore morte a causa del focolaio di Covid-19 che si è sviluppato nell’istituto nella prima metà di marzo.Le religiose contagiate sono complessivamente settanta, tutte molto anziane e già in precarie condizioni di salute. Alcune sono morte negli ospedali sparsi sul territorio, altre all’interno del convento. A quanto risulta, altre tre o quattro sarebbero in condizioni molto critiche; non mancano fortunatamente i casi di missionarie che stanno affrontando il virus da asintomatiche. I primi decessi delle Comboniane risalgono al 13 marzo: in un mese 17 vittime, una strage di consorelle quella provocata dal Covid.

(Luca Meneghel)


© RIPRODUZIONE RISERVATA