Erba, proteste per il piano del traffico

«I 30 all’ora in centro sono follia»

Il consigliere Eugenio Zoffili presenterà una mozione, c’è anche l’hashtag #stop30. Farano: «Sperimentiamo». C’è anche chi apprezza l’idea: «Segno di civiltà»

Erba, proteste per il piano del traffico «I 30 all’ora in centro sono follia»
Il limite di 30 all’ora, prospettato per vari punti del centro storico, è già realtà in via Volta
(Foto di Bartesaghi)

Viaggiare a 30 chilometri orari in centro? Per alcuni è una follia, per altri un passo verso una città a misura d’uomo. Di certo la proposta contenuta nel piano urbano del traffico, che verrà messo ai voti il 28 dicembre insieme alla variante generale al Pgt, non lascia indifferenti. A sollevare la polemica è il consigliere leghista Eugenio Zoffili, ideatore dell’hashtag #stop30: «Sto preparando una mozione per chiedere di rinunciare alle sperimentazioni. I problemi sono altri, gli erbesi vogliono muoversi agevolmente in macchina».

L’idea di una grande area a trenta chilometri orari è contenuta nel piano urbano del traffico firmato dall’ingegnere Massimo Percudani. L’idea a lungo termine è estendere l’area a un perimetro molto vasto, delimitato da viale Prealpi a sud e da via Clerici e via Marconi a nord.

In una prima fase, ha spiegato il presidente della commissione territorio Paolo Farano, bisognerebbe iniziare la sperimentazione nelle vie più frequentate: «Il limite c’è già in via Volta - dice - andrebbe esteso al tratto centrale di corso 25 Aprile, anche in vista dell’allargamento dei marciapiedi e dell’arrivo del senso unico, piuttosto che a via Dante e via Plinio».

Il dibattito si è esteso anche sul web. Molte le critiche, ma anche qualche apprezzamento: «Si trasformerebbe il centro in una zona vivibile, e si premierebbe lo stare a Erba piuttosto che il passare da Erba. Tutte le città civili in Europa hanno il limite di 30 chilometri orari nelle zone centrali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA