Erba, centrodestra nel caos   L’idea: «Facciamo le primarie»
Si avvicinano le prossime elezioni amministrative: il centrodestra cerca il successore di Marcella Tili

Erba, centrodestra nel caos

L’idea: «Facciamo le primarie»

Lettera dell’assessore Nava, ma Fermi (Forza Italia) e il sindaco Marcella Tili frenano: «Meglio una decisione interna»

«Chi vuole fare il sindaco lo dica, poi scegliamo un nome condiviso. In alternativa si potrebbe pensare alle primarie». A dare una scossa ai moderati è l’assessore Alessio Nava, a capo della civica Il Buonsenso. L’ipotesi primarie non scalda però Alessandro Fermi, coordinatore provinciale di Forza Italia, e il sindaco Marcella Tili: «Meglio la discussione interna, basiamoci sul merito».

Le parole di Nava arrivano in giorni difficili, con la maggioranza che sostiene il sindaco Tili spaccata in due. Da un lato ci sono il primo cittadino e alcuni consiglieri comunali che rivendicano il diritto di scegliere a Erba il candidato, senza imposizioni dai piani alti di Forza Italia e dalla Lega: per loro il favorito sarebbe Claudio Ghislanzoni, sul quale pesa però il veto del Carroccio.

Forza Italia, da Como, punta invece all’alleanza con la Lega: Erba dovrebbe andare al voto con il centrodestra unito, con un candidato che vada bene anche ai lumbard (in pole position, in questo caso, Angelo Cairoli e Matteo Redaelli).

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola martedì 13 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA