Erba, assunzioni estive  nell’albergo erbese  Si presentano in 5
L’hotel Leonardo da Vinci non riesce a trovare personale estivo

Erba, assunzioni estive

nell’albergo erbese

Si presentano in 5

L’hotel aveva lanciato un appello per il personale Una ragazza si è presentata, gli altri hanno telefonato «Contratti di apprendistato, ma la paga può salire»

A poche ore dalla pubblicazione dell’articolo, in albergo sono arrivate quattro e cinque telefonate e una ragazza si è presentata direttamente per lasciare il curriculum.

L’appello del Leonardo da Vinci ha colto nel segno: i titolari della struttura alberghiera vogliono assumere sette persone, ma pochi sono disposti a lavorare ad agosto. Anche se i contratti, soprattutto per chi è senza occupazione, sono di tutto rispetto.

Ieri mattina La Provincia ha ospitato lo sfogo di Silvia Conti, che gestisce il Leonardo da Vinci insieme ai genitori e alla sorella. Conti sta cercando sette persone per incrementare l’organico, eppure i curricula - nonostante i numerosi annunci - stentano ad arrivare: essere assunti adesso significa lavorare nel mese di agosto, molti preferiscono attendere la fine delle vacanze.

Il caso non è isolato. Andrea Camesasca, titolare dell’hotel Il Corazziere di Merone e membro del consiglio direttivo di Confcommercio, ha confermato che il problema esiste: «Trovare persone in questo periodo è difficile. Noi dobbiamo offrire un servizio di qualità e per farlo servono persone brave e disponibili: ad agosto il turismo non si ferma, anzi, ma per i lavoratori resta un mese tabù. Dobbiamo cambiare questa mentalità».

Approfondimenti e interviste su La Provincia in edicola giovedì 1° agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA