Erba, Assaggi di “Masigott”  all’ombra di S. Eufemia  E oggi il grande giorno
ERBA - FESTA DEL MASIGOTT EDIZIONE 2018 - CUCINE APERTE (Foto by Stefano Bartesaghi)

Erba, Assaggi di “Masigott”

all’ombra di S. Eufemia

E oggi il grande giorno

Caldarroste, bancarelle e la mostra di artisti Scalata virtuale del campanile e Bottega di Noivoilo

Primi assaggi di Masigott ieri all’ombra dei portici e del campanile di Sant’Eufemia. Tanti erbesi hanno trascorso la giornata di sabato in piazza del Mercato tra piatti brianzoli, bancarelle e le immancabili caldarroste; molti hanno colto l’occasione per visitare la mostra del Gruppo Eupilio Artistica e la nuova Bottega dell’associazione Noivoiloro.

Oggi l’attesa è tutta per la Cuccagna delle ore 17, ma il divertimento è assicurato per tutta la giornata.

La macchina della sagra - organizzata dallo storico gruppo Quei del Masigott guidato da Mario Chessorti - si è messa in moto di prima mattina: in piazza hanno aperto gli stand delle associazioni che partecipano alla rassegna e a mezzogiorno la cucina ha iniziato a sfornare i piatti tipici della festa (immancabili polenta e brasato, la cassoeula, la trippa e il dolce “povero” che prende il nome dalla festa).

Di fianco all’ingresso della chiesa di Sant’Eufemia c’è una mostra del Gruppo Eupilio Artistica e lo stand degli Amici della Riserva Valle Bova: a fronte di un’offerta di due euro, i volontari dell’associazione consentono a tutti di “scalare” virtualmente il campanile della chiesa romanica e di godersi il panorama a tre dimensioni con gli appositi occhialini (il ricavato va alla cooperativa sociale Il Melograno).


© RIPRODUZIONE RISERVATA