Erba, a pace della birra  Sarà un’Oktoberfest made in Erba
Lo street food di luglio al parco Majnoni (Foto by archivio)

Erba, a pace della birra

Sarà un’Oktoberfest made in Erba

Intesa tra Comune e Fipe-Confcommercio

sulla festa dopo le tensioni sullo street food

«Bar e birrifici del posto protagonisti, non spettatori»

Il Comune e i pubblici esercizi fanno la pace davanti a un boccale di birra.

L’Oktoberfest “made in Erba”, in programma sabato 29 ottobre in piazza del Mercato e sulla pedonale di via Trento, vede finalmente i baristi e l’amministrazione lavorare insieme per una grande festa: «Speriamo che sia solo l’inizio di una collaborazione duratura - dice Giovanni Ciceri, presidente comasco della Fipe Confcommercio - che ci consenta di superare le passate incomprensioni legate a eventi e sagre che non hanno certo arricchito la categoria dei bar e dei ristoranti erbesi».

L’idea dell’Oktoberfest, in una città che conta una decina di birrifici, è nell’aria da tempo. A differenza di quanto è accaduto con lo street food, che ha invaso la città ad aprile e a luglio portando bancarelle da fuori Erba, questa volta sarà tutto “fatto in casa”. «Il Comune ci ha contattati attraverso il vicesindaco Claudio Ghislanzoni e la consigliera Luisella Ciceri - dice il presidente della Federazione italiana dei pubblici esercizi, ancora in convalescenza dopo un piccolo intervento chirurgico - per chiederci di collaborare. Abbiamo trovato un ottimo compromesso: una festa della birra che coinvolga solo attività erbesi».

I dettagli su La Provincia in edicola domenica 9 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA