Creval, balzo in Borsa sulle attese per la nascita del consorzio di garanzia
La ricapitalizzazione dovrebbe partire per la metà di febbraio

Creval, balzo in Borsa sulle attese per la nascita del consorzio di garanzia

Aumento di capitale, venerdì a fine giornata il titolo dell’istituto ha segnato un +23,42% a 11,70 euro.

Strappo del Credito Valtellinese in Borsa che venerdì ha beneficiato di una fortissima corsa all’acquisto sulla base delle indiscrezioni che la costituzione del consorzio di garanzia dell’aumento di capitale da 700 milioni di euro sia alle battute finali. A fine giornata il titolo dell’istituto ha segnato un +23,42% a 11,70 euro non lontano dai massimi di 12,40 euro segnati dopo il raggruppamento delle azioni. Scambi sopra la media dell’ultimo mese con oltre 1,1 milioni di pezzi passati di mano, pari a circa il 10% del capitale.

La ricapitalizzazione, che dovrebbe partire per la metà di febbraio, è già pre-garantita da Mediobanca che è Global Coordinator e Bookrunner. A Piazzetta Cuccia si è aggiunta Citi. Tra gli altri istituti che potrebbero intervenire a supporto dell’operazione ci sarebbero Credit Suisse, Bofa Merrill Lynch ma anche JpMorgan e Deutsche Bank.

Il 5 febbraio è in agenda il consiglio sul preconsuntivo di bilancio e, per quella data, si attendono anche novità sul via libera da parte della Consob al prospetto sull’aumento. Dal giorno dopo è atteso il via al pre-marketing con un nuovo roadshow che porterà il dg, Mauro Selvetti tra Europa e Stati Uniti. L’obiettivo dell’istituto resta quello di chiudere l’operazione prima dell’elezioni di inizio marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA