Coin lascia Lecco
Costi non più sostenibili

A fine maggio la catena commerciale veneta chiude il negozio di via Roma: pesa anche l’affitto elevato

L’azienda rassicura i quindici dipendenti: per tutti verranno trovate soluzioni all’interno del gruppo

Coin lascia Lecco Costi non più sostenibili
Code all’esterno della Coin in occasione di un’offerta speciale: Lecco sta per perdere il grande magazzino

Coin chiude. Da fine maggio il punto vendita di via Roma (che si sviluppa su 1300 metri quadrati) cessa l’attività e la catena commerciale veneta lascia Lecco. In sintesi, come riferiscono fonti aziendali, la decisione è legata a due ordini di valutazioni: a Lecco non c’è il potenziale di mercato che un “format” commerciale di questo tipo richiede; il canone d’affitto grava in modo pesante sui conti del negozio.

Questa più o meno è la spiegazione ufficiale di Coin che, in modo brutale, si può tradurre così: i conti non tornano, la differenza che si ottiene tra costi e ricavi non rende l’investimento conveniente.

E i lavoratori? Nel negozio di via Roma lavorano 15 dipendenti della Coin per i quali - garantisce l’azienda - verranno trovate le soluzioni all’interno del gruppo per evitare che ci siano ricadute occupazionali.
Tutti i dettagli e le reazioni su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 25 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA