Sondrio, case di riposo  Aperta inchiesta  per epidemia colposa
Sondrio il Procuratore Claudio Gittardi (Foto by Luca Gianatti)

Sondrio, case di riposo

Aperta inchiesta

per epidemia colposa

Sondrio, l’indagine del procuratore Gittardi e del pm Antonelli: delegati i carabinieri del Nas di Brescia

La procura della repubblica di Sondrio ha aperto una indagine per epidemia colposa a carico di ignoti in relazione alle morti di anziani nelle rsa della provincia . Il procuratore Claudio Gittardi che coordina l’inchiesta con il pm Elvira Anna Antonelli, ha delegato i Carabinieri del Nas di Brescia. Le prime acquisizioni sono state effettuate in due strutture.

L’indagine della Procura di Sondrio, che si allargherà ad altre Rsa della Provincia, punta a far luce non solo su quanti siano effettivamente i morti per Covid-19, ma anche quanti siano i casi di positività tra degenti e personale, e se siano state rispettate le misure di distanziamento e separazione tra gli ospiti Covid e quelli geriatrici.

Le verifiche, che riguardano l’evoluzione sulla situazione a partire dal primo marzo, saranno anche sulla disponibilità dei presidi di protezione per degenti e personale.

Inoltre si effettueranno accertamenti anche sulla corrispondenza tra i vertici delle strutture e Regione Lombardia circa le disposizioni ricevute e la loro applicazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA