Cantine a Morbegno, un +20 per cento che sa di mondo
I concerti sono stati il corollario della manifestazione dedicata al vino (Foto by Foto Vanessa Tomasin)

Cantine a Morbegno, un +20 per cento che sa di mondo

Soddisfatto il Consorzio turistico della città che ha registrato visitatori provenienti da diversi Paesi. I percorsi, tranne quello Giallo, hanno registrato crescite importanti, fino al 68% del percorso Oro, il più prestigioso.

Sono arrivati dall’Australia, dalla Svizzera, Germania, Finlandia, Baleari, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Lussemburgo, California, Texas, India, Giappone, Cina, Francia, Russia, Turchia, Canada e Florida per vistare i sotterranei morbegnesi e degustare vini e prodotti locali. Poi ci sono stati gli affezionati che giocano in casa e quindi gli avventori che arrivavano dal Milanese e dall’Alto Lario.

Insieme compongono i 21.690 degustatori che nei tre fine settimana (dal 29 settembre al 14 ottobre) hanno partecipato a Morbegno in cantina, manifestazione enogastronomica che da ventitré anni si tiene nella cittadina del Bitto. Quest’anno i numeri raccolti dal consorzio turistico di Morbegno, che ha coordinato la manifestazione, sono da record e hanno fatto registrare una crescita pari al 20% rispetto all’edizione dell’anno scorso con un incasso pari al vecchio miliardo di lire. Parlando ancora di cifre sono stati 6.611 i pass acquistati online (+47% rispetto all’anno scorso). L’intero consiglio di amministrazione del consorzio incassando il successo ringrazia «tutti coloro che direttamente e indirettamente hanno contribuito alla riuscita della manifestazione, chi ci ha supportato e sopportato, chi ha collaborato fattivamente avendo quale unico obiettivo la migliore riuscita dell’evento. Abbiamo fatto tesoro delle precedenti esperienze vissute - rimarca il presidente Giandiego Amira -nonché dei graditi suggerimenti ricevuti, senza mai dimenticare che siamo ospiti della città di Morbegno e dei morbegnesi».

Sempre in tema di numeri quelli relativi ai diversi percorsi in cui erano suddivise le Cantine, non fanno che confermare la crescita rispetto al 2017 con il circuito Verde che passa da 2.076 pass venduti a 3.656 (+76%); Giallo da 6.127 pass venduti a 5.935 (-3,2%); Oro, quello più prestigioso, da 2.052 dell’anno scorso a 3.457 (+68%) e Rosso da 7.777 pass a 8.642 di quest’anno (+11%).

Le cantine aperte erano 31 con 31 produttori e 66 etichette; oltre 17mila le bottiglie aperte. Vera forza dell’iniziativa gli oltre 300 volontari espressione non solo dell’amministrazione comunale e della Pro loco, ma anche di una infinita schiera di associazioni a scopo benefico e sportive, culturali.

«Tutti coloro che sono stati comunque un supporto fondamentale per il successo della manifestazione e della città», aggiungono con grande soddisfazione dal Consorzio turistico cittadino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA