Camion tra le sbarre e treni in ritardo  La Valle è sempre più esasperata
Il camion al passaggio a livello di Tresenda con la sbarra sulla cabina

Camion tra le sbarre e treni in ritardo

La Valle è sempre più esasperata

Ennesimo incidente ai passaggi a livello

Rfi: «Guasto subito riparato e convogli fermati»

Il sindaco Moretti: «Chiesto incontro in prefettura»

È successo di nuovo: un camion è rimasto incastrato fra le sbarre del passaggio a livello. L’ennesimo caso si è verificato, ieri mattina alle 10,40, a Tresenda di Teglio al passaggio a livello che si trova all’incrocio fra la statale 38 del passo dello Stelvio e la statale 39 del passo di Aprica.

Un camion, che stava scendendo da Aprica, è arrivato alle sbarre e stava per immettersi sulla statale quando queste hanno cominciato a scendere. È probabile che l’autista non abbia sentito la campanella. Per fortuna, una delle sbarre si è “soltanto” appoggiata sul tetto della cabina del mezzo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il personale di Rete ferroviaria italiana per il ripristino della situazione.

«Quando il passaggio a livello si abbassa, se sente un ostacolo – come spiegano da Rfi -, viene bloccato dal sistema di sicurezza che registra il guasto, anche se si tratta, come nel caso di Tresenda, di una causa esterna. Per i treni, invece, scatta il semaforo rosso. Infatti i due treni di passaggio a Tresenda sono stati fermati e hanno avuto un ritardo di cinque minuti. I tecnici hanno ripristinato il funzionamento del passaggio a livello».

Sindaci esasperati

Deluso e amareggiato il sindaco di Teglio, Elio Moretti. «Non ci sono più parole per commentare questi episodi che continuano a ripetersi – spiega Moretti -. Proprio settimana scorsa, esasperato dagli incidenti, ho chiesto alla prefettura un incontro per parlare dei passaggi a livello che rappresentano un problema enorme per la viabilità e la sicurezza. Nel caso di Tresenda, mi rendo conto che non sia facile intervenire visto che l’incrocio non ha molto agio, quanto ad ampiezza della strada, ma qualcosa occorre fare». Anche il sindaco confinante, Carla Cioccarelli di Aprica, fa sentire la sua voce: «Sarebbe auspicabile un intervento. Lo svincolo di Tresenda è importante perché il passo di Aprica collega con tutta la Bresciana e l’est dell’Italia».

Guasti ai convogli

La giornata di ieri è stata “calda” sulla linea Milano-Tirano ma anche sulla Colico-Chiavenna. Il treno delle 17.08 da Tirano è partito con circa 15 minuti di ritardo per l’attesa del treno corrispondente, a sua volta in ritardo. Il treno con partenza da Milano alle 14,20 ha viaggiato con 28 minuti di ritardo ed anche il convoglio partito da Sondrio alle 14,47 ha registrato 17 minuti di ritardo, come pure quello fra Colico e Lecco delle 14,37 con 32 minuti di ritardo. Fra le motivazioni di questo scenario un guasto agli impianti che regolano la circolazione dei treni fra le stazioni di Bellano e Varenna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA