Calci alla studentessa

dell’istituto Fiocchi

«Stiamo indagando»

Il preside dopo la denuncia a carico di un prof

«Vogliamo capire cosa è successo davvero»

Intanto il docente sotto accusa è in malattia

Calci alla studentessa dell’istituto Fiocchi «Stiamo indagando»
L’ingresso dell’istituto professionale Fiocchi

LECCO Calci e spintoni ad una studentessa sedicenne. Denunciato un docente dell’istituto Fiocchi, che nei giorni scorsi avrebbe spintonato e dato dei calci ad una giovane allieva, che poi si è presentata al pronto soccorso dell’ospedale Manzoni per le medicazioni, raccontando quanto successo.

La prognosi è stata da subito molto ridotta, non sono state infatti rilevate gravi conseguenze. Ma il racconto della ragazza ha messo in allarme i medici del pronto soccorso, che hanno denunciato i fatti all’Ufficio minori della questura, che a sua volta ha segnalato alle autorità giudiziarie la vicenda. Il fatto che un insegnante aggredisca una studentessa ha ovviamente fatto scalpore. Denunciato per abuso dei mezzi di correzione e disciplina, il docente, attualmente assente da scuola in quanto ammalato, rischia ora di finire sotto processo.

Un processo che potrebbe costargli caro, con addirittura la sospensione dall’insegnamento, se verrà confermato quanto raccontato dalla ragazza. Un fatto grave. Nel frattempo la giovane è stata chiamata in questura e sembra abbia confermato le parole già riportate ai medici del pronto soccorso.

Il preside Walter Valsecchi è schietto. «Abbiamo aperto una nostra indagine interna per verificare l’accaduto. Vogliamo sapere cosa sia realmente successo. Indagine che stiamo portando avanti con meticolosità considerato che è coinvolta una minorenne. Stiamo anche sentendo i compagni di classe per avere il quadro preciso. Sull’episodio indagano gli inquirenti e di conseguenza c’è il massimo riserbo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA