Bellagio,via la plastica  Dal 2020 per  tutti gli eventi

Bellagio,via la plastica

Dal 2020 per tutti gli eventi

E l’invito per gli esercenti è fare lo stesso

Guerra alla plastica in uno dei centri simbolo della bellezza romantica. Bellagio e i paesi del centro lago metteranno al bando la plastica da tutte le manifestazioni sul territorio dei comuni già a partire dal prossimo anno.

Si tratta di un’opera concreta e di sensibilizzazione, ma che sarà anche un grosso marketing territoriale considerando l’attenzione al tema in particolare da parte dei turisti stranieri.

«È una idea che stiamo portando avanti come Distretto del centro lago, la proposta è stata accolta con entusiasmo - spiega l’assessore al turismo di Bellagio Luca Leoni -. La volontà non è solo di togliere la plastica dalle manifestazioni ma si vorrebbe vedere anche le attività utilizzare meno plastica e dare avvio ad una vera e propria campagna di sensibilizzazione».

L’11 novembre ci sarà un incontro.

«Abbiamo un arco temporale che è il 2020 ma non è una data tassativa, capiamo le esigenze anche delle associazioni che magari hanno del materiale da terminare – continua Leoni -. La delibera chiederà di non acquistare più oggetti di plastica per le diverse manifestazioni presenti sul territorio del distretto. La volontà è di fare quattro deliberazioni di giunta nello stesso periodo. Sarà una richiesta formale diretta a tutte le associazioni, l’idea è di assegnare dei contributi maggiori a chi non utilizza la plastica».

La volontà sarebbe di raggiungere anche hotel, ristoranti, bar... : «Crediamo sia anche una questione di marketing e promozione, il cliente che arriva dagli Stati Uniti apprezza particolarmente. Spesso ti arriva direttamente con la borraccia da riempire, ci sono poi comunque dei materiali alternativi ecosostenibili che possono essere utilizzati al posto anche della cannuccia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA