«Basta  slot nel mio bar  Ho visto clienti rovinarsi»
Roberto Gusmeo, titolare del Paladar de la memoria

«Basta slot nel mio bar

Ho visto clienti rovinarsi»

Menaggio, la coraggiosa scelta di Roberto Gusmeo che da 13 anni gestisce il “Paladar”

Roberto Gusmeo, barista che da 13 anni gestisce il bar “Paladar de la memoria”, non lontano da piazza Garibaldi, ha voluto fare un regalo ai suoi clienti per l’anno nuovo: ha levato le macchiette mangiasoldi dal suo locale.

Una scelta che fa indubbiamente notizia, se non altro perché nella gran parte degli esercizi pubblici domina la presenza di queste scatole di dimensioni sempre più contenute ma dai video sempre più ammalianti per un’ampia fascia di clientela.

«Ho detto basta a questo fenomeno – afferma Gusmeo – Parecchi miei clienti vengono qui e si attaccano alla macchinette senza più smettere. In determinati casi, purtroppo, viene compromesso il bilancio famigliare, con conseguenze negative davvero preoccupanti non solo per chi gioca, ma anche per i parenti. Posso amaramente confermare, insomma, che ci sono persone che bruciano la pensione o lo stipendio nel gioco. E allora mi sono convinto a dire basta: me lo impone la coscienza».

La storia sul quotidiano La Provincia in edicola giovedì 5 gennaio 2017


© RIPRODUZIONE RISERVATA