Barzio, una tavolata   per l’accoglienza
Il Coe è in prima fila per l’integrazione e la solidarietà

Barzio, una tavolata

per l’accoglienza

Sabato 15 a pranzo senza muri, si potrà mangiare insieme creando condivisione

Sabato 15 giugno Barzio sarà protagonista di un evento che si svolgerà in concomitanza in altre città italiane: la “Tavolata italiana senza muri”; i paesi aderenti allestiranno lunghe tavolate alle quali ci si potrà sedere e mangiare gratuitamente in compagnia di persone conosciute e sconosciute per abbattere i muri e creare comunione attraverso la condivisione del cibo. Anche Barzio non sarà da meno: dalle 12 alle 15 in via Martiri Patrioti Barziesi sarà allestita una lunga tavolata.

L’iniziativa è promossa ed organizzata dal Coe (Centro Orientamento Educativo).

La prima tavolata risale ad un anno fa, si era svolta a Roma, promossa da Focsiv all’indomani dei primi porti chiusi, dell’arresto del sindaco di Riace, degli sgombri degli Sprar e del centro Baobab a Roma. A distanza di un anno viene riproposta su tutto il territorio nazionale: si svolgerà nello stesso giorno e con le medesime modalità in 25 città da Gorizia a Catania passando per via della conciliazione a Roma.

«Anche Barzio si siede alla stessa tavola nella stessa giornata - dichiara André Siani presidente del Coe- per ribadire che nel nostro Paese nessuno è escluso. Abbiamo aderito all’appello lanciato da Focsiv portando a Barzio, dove l’associazione Coe è nata ed opera, la proposta di questa giornata per sensibilizzare il territorio ai valori dell’accoglienza, dell’integrazione e della solidarietà. Invitiamo tutte le istituzioni pubbliche e private, gli operatori del terzo settore, le famiglie, le parrocchie, la cittadinanza e i turisti a partecipare. Sarà un momento di condivisione importante».

In caso di maltempo l’evento si svolgerà presso l’area tensostruttura di via Provinciale sempre a Barzio. La partecipazione sarà per tutti gratuita previa iscrizione entro mercoledì 12 giugno contattando Giambattista Gianola: cell. 348 2507373 o gbgianola@gmail.com.

L’evento è patrocinato da Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino e Riviera, Comune di Barzio, Comitato lecchese per la pace e la cooperazione tra i popoli, Parrocchia di Barzio, Decanato di Primaluna - Valsassina, Caritas Ambrosiana Lecco. Si svolgerà grazie alla collaborazione di numerose realtà locali: Carozzi Formaggi, Gruppo Alpini di Cortabbio, sezione di Lecco, Gildo Formaggi, Panificio di Melesi Corrado Cremeno, Ciresa Formaggi, Gelcom, Norda, Cademartori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA