Banca Popolare di Sondrio  Ai soci dividendo aumentato
L’assemblea dei soci della Popolare di Sondrio è convocata il 18 aprile

Banca Popolare di Sondrio

Ai soci dividendo aumentato

La Banca Popolare di Sondrio segna un utile netto di 115,2 milioni (+117% rispetto al 2013) e propone un dividendo unitario lordo di 0,06 euro rispetto allo 0,05 dello scorso anno

La Banca Popolare di Sondrio segna un utile netto di 115,2 milioni (+117% rispetto al 2013) e propone un dividendo unitario lordo di 0,06 euro rispetto allo 0,05 dello scorso anno.

«L’ulteriore allentamento delle tensioni sui mercati finanziari e le politiche monetarie particolarmente espansive - si legge in una nota dell’istituto guidato dal consigliere delegato Mario Alberto Pedranzini e presieduto da Francesco Venosta - hanno influito positivamente sui corsi dei titoli. Ciò ha consentito la contabilizzazione di consistenti utili da negoziazione/cessione e riprese di valore sui titoli in portafoglio».

Il Cda, che ha esaminato e approvato i bilanci d’impresa e consolidato dell’esercizio 2014, ha fissato a sabato 18 aprile, al Pentagono di Bormio, l’assemblea dei soci. Dopo l’aumento di capitale sociale attuato con pieno successo nel 2014 le azioni in circolazione, cui verrà corrisposto il dividendo, sono aumentate da 308.147.985 a 453.385.777. La compagine sociale comprendeva, a fine anno, 185.309 soci, con un aumento nell’esercizio 2014 di 4.092 unità. A oggi i soci sono 185.409. Al 31 dicembre 2014 i dipendenti del Gruppo erano 3.062.

«Nell’esercizio in rassegna le dinamiche economiche hanno confermato evidenti criticità - continua l’istituto -, che si riflettono su imprese e famiglie, aggravandone le difficoltà. Si rilevano, a oggi, solo timidi segnali dell’auspicata ripresa, che si confida possa manifestare qualche più concreta evidenza nel corrente anno. Ne risente la qualità del credito, che ancora impone consistenti accantonamenti, anche correlati al deprezzamento delle garanzie immobiliari a motivo della contrazione dello specifico mercato».

In tale contesto, «le società del Gruppo hanno continuato ad assicurare l’erogazione a imprese e famiglie, confermando il sostegno alle economie locali, quale concreta espressione del ruolo di banca popolare cooperativa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA